Home > Progetti di Istituto > CLIL

Cosa è il CLIL

Nell'anno scolastico 2014/15  il riordino della secondaria di II grado è andato a regime su tutte e cinque le classi. Sono diventate operative quindi le norme inserite nei Regolamenti di riordino (DPR 88 e 89/2010) che prevedono l'obbligo, nel quinto anno, di insegnare una disciplina non linguistica (DNL)  in lingua straniera secondo la metodologia CLIL.

In particolare per i Licei la disciplina non linguistica deve essere compresa nell’area delle attività e degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti o nell’area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche nei limiti del contingente di organico ad esse annualmente assegnato.

Per gli istituti tecnici invece la disciplina non linguistica deve essere compresa nell'area di indirizzo del quinto anno, e deve essere insegnata obbligatoriamente in lingua inglese.

Nel nostro istituto le DNL che hanno introdotto la metodologia CLIL sono:

Sistemi (ITT- Automazione) - prof.ssa Cavazzuti Carla

Informatica (ITT- Informatica) - prof.ssa Marasco Vincenza

Disegno (ITT-Meccatronica) - prof. Leonardi Umberto

 

In riferimento agli Esami di stato:

  1. SECONDA PROVA SCRITTA: qualora la DNL veicolata in lingua straniera costituisca materia oggetto della seconda prova scritta essa non potrà essere svolta in lingua straniera tenuto conto che si tratta di prova nazionale
  2. TERZA PROVA SCRITTA: la tipologia della prova e i contenuti dovranno essere coerenti per la parte relativa alla DNL in lingua straniera con il documento del Consiglio di classe redatto ai sensi dell'art. 5 comma 2 del DPR 323/98
  3. PROVA ORALE: la DNL in lingua straniera potrà essere oggetto del colloquio solo nel caso in cui il docente che ha impartito l'insegnamento sia membro interno della commissione.

Inserito il 05/11/2015 - Aggiornato il 09/11/2015 ore 22:38 - N° visioni: 1.726 - Stampa